Logo del 2Effe Medica Center, il Poliambulatorio di Roma San Pietro 2Effe Medical Center
Poliambulatorio Roma

Battute irregolari, un ritmo diverso dal consueto: immagini di un cuore che lotta per seguire la melodia della vita. Purtroppo, per circa 1 neonato su 100, questa melodia è stonata fin dall’inizio a causa di malformazioni cardiache congenite, note anche come cardiopatia congenita o malattie del cuore congenite.

Queste condizioni, che si verificano durante le prime fasi dello sviluppo embrionale, colpiscono la struttura del cuore o dei grandi vasi sanguigni, creando un ostacolo al normale flusso del sangue. E’ possibile non cedere al panico grazie al fatto che la scienza e la medicina offrono oggi strumenti preziosi per la diagnosi e il trattamento di queste cardiopatie, regalando speranza ai bambini e alle loro famiglie.

Quali sono i sintomi di una cardiopatia?

Seppur non sempre evidenti, vi sono alcuni segnali che possono far sospettare la presenza di una cardiopatia congenita. Tra questi ci sono:

  • Crescita fetale rallentata
  • Movimenti fetali ridotti
  • Affanno materno
  • Gonfiore alle gambe e alle caviglie della madre
  • Soffio cardiaco fetale

Come capire se si ha una cardiopatia congenita: l’importanza dell’ecocardio fetale

L’ecocardiogramma fetale rappresenta un’arma preziosa per la diagnosi precoce delle cardiopatie congenite. Attraverso ultrasuoni ad alta frequenza, questo esame non invasivo permette di visualizzare in tempo reale il cuore del bambino, valutandone struttura e funzionalità. Generalmente eseguito tra la 18° e la 24° settimana di gravidanza, l’ecocardiogramma fetale può essere effettuato anche in altri momenti, a seconda delle specifiche esigenze.

Chiedi info come prenotare un controllo con la Dott.ssa Leonella Panzacchi, Specialista Cardiologo del nostro poliambulatorio

Come si curano le cardiopatie?

La scoperta di una cardiopatia congenita nel feto può generare preoccupazione, ma è importante ricordare che la prognosi di queste condizioni è oggi molto migliorata. Un team di esperti, guidato da un cardiologo pediatrico, elaborerà un piano di trattamento personalizzato, che includerà un monitoraggio attento della gravidanza e un percorso specifico in base al tipo di cardiopatia.

Una madre che deve affrontare una gravidanza a rischio di cardiopatia congenita nel feto, deve sapere che non sarà sola. Un team di medici esperti sarà al suo fianco, offrendo supporto e le migliori cure per la salute del bambino.

L’ecocardiogramma fetale rappresenta un faro di speranza nella diagnosi e nel trattamento di queste condizioni. Non esitare a parlarne con il medico per valutare l’opportunità di effettuare questo esame e dare al cuore del tuo bambino la possibilità di battere forte e sano per sempre.

DA RICORDARE

  • Le cardiopatie congenite sono malformazioni cardiache che si verificano durante lo sviluppo embrionale.
  • L’ecocardiogramma fetale è un esame non invasivo fondamentale per la diagnosi precoce di queste condizioni.
  • La prognosi delle cardiopatie congenite è oggi molto migliorata grazie ai progressi della medicina. – Un team di esperti sarà al tuo fianco per supportarti e offrirti le migliori cure per la salute del tuo bambino.