Logo del 2Effe Medica Center, il Poliambulatorio di Roma San Pietro 2Effe Medical Center
Poliambulatorio Roma

Cambia la stagione e con lei cambia la temperatura, cambiano i colori del paesaggio intorno a noi e cambiano anche i piatti da portare in tavola. L’arrivo del periodo autunnale porta con sé un importante cambio di alimentazione. In questi mesi sarà necessario iniziare a variare la tipologia di cibi optando per scelte più nutrienti e sostanziose in vista dell’inverno. Considerando poi che l’autunno apre le porte alla stanchezza, alla variabilità del tempo e alle temperature più basse, è importante fare il pieno di energia a tavola per affrontare al meglio la nuova stagione con i i cibi autunnali. Ecco alcuni consigli su come riuscirci.

Scegli frutta e verdura di stagione

Sappiamo tutti che la frutta e la verdura sono ottime in ogni occasione. Grazie alle loro proprietà questi due alimenti contribuiscono a mantenere in forma il nostro organismo e permettono di fare il pieno di vitamine utili per le funzionalità del nostro corpo. Nello stesso tempo però è bene ricordare che scegliere frutta e verdura di stagione è l’ABC di una corretta alimentazione. Ad ogni stagione infatti corrisponde il prodotto adatto ai bisogni che l’organismo ha in quel periodo dell’anno e, soprattutto il frutto coltivato fuori stagione sarà poverissimo dei valori nutritivi che lo caratterizzano se coltivato nella stagione giusta.

Frutta autunnale

Parlando di cibi autunnali, tra i grandi protagonisti del banco frutta in autunno ci sono: Uva: frutto settembrino ricco di zuccheri e per questo molto calorico, ma anche ricco di sali minerali e vitamine del gruppo A B e C. La presenza di flavonoidi rende questo frutto un buon antiossidante che ha effetti protettivi sul sistema cardiocircolatiorio. Melograno: anche questo frutto tipico della stagione autunnale ha importanti proprietà antiossidanti ed è ricco di vitamina C e fibre. Per poter beneficiare appieno delle sue proprietà nutrizionali molti consigliano di consumarlo a chicci interi.

Cachi: è considerato il frutto ideale per chi soffre di stitichezza grazie alla presenza di fibre e potassio. Ma è anche un frutto altamente energetico in quanto ricco di zuccheri semplici che si risultano facili da assimilare per l’organismo. Mirtilli rossi: bisogna aspettare la metà di ottobre per vederli comparire sul banco frutta, ma vale la pena aspettare considerati i benefici che questi frutti hanno per l’apparato cardiovascolare, la vista e nel prevenire infezioni urinarie. La lista della frutta autunnale continua con mele, pere, kiwi, lamponi tutti ricchi di vitamine e nutrienti utili per l’organismo. Per non dimenticare poi castagne e frutta secca il cui alto valore energetico e nutrizionale dato dalla presenza di ferro, fosforo, potassio, magnesio e calcio, le rende alimenti ideali per affrontare la stanchezza del cambio stagione.

Tra i prodotti autunnali che i nutrizionisti consigliano ci sono sicuramente gli agrumi, ricchi di vitamina C per contrastare le influenze stagionali, e l’aglio utile a contrastare le infezioni. Il radicchio è un ottimo alleato del fegato, l’organo fondamentale nel processo depurativo dell’organismo. Ottimi per il detox anche verza, cavoli e broccoli e da non dimenticare i funghi, utilissimi ad aiutare il sistema immunitario.

Verdura autunnale

In pole position tra le verdure della stagione autunnale ci sono: Zucca: è un ortaggio ricco di fibre, potassio, selenio, vitamine E e betacarotene. Grazie alla sua versatilità, può essere preparata in tantissimi modi. Funghi: negli alimenti autunnali i funghi hanno un posto di primo piano per l’alto contenuto di vitamina B, potassio e fibre e il basso contenuto di calorie. Radicchio: tra le verdure autunnuali, questo è quello che meglio contribuisce a combattere le difficoltà digestive e a favorire la depurazione dell’organismo. Ottimi detox sono anche verza, cavolo e broccoli e tutte le altre verdure appartenenti alla famiglia delle crucifere. Esse rappresentano una tipologia di alimenti ideale per integrare minerali, vitamine e fibre nella stagione autunnale.

Cibi autunnali: crea un menu settimanale equilibrato

In autunno c’è bisogno di fare il pieno di sostanze nutrienti ed energetiche in vista della stagione invernale. D’altra parte però spesso si torna dalle vacanze estive con qualche kilo di troppo e il bisogno di rimettersi in forma. Per questo motivo è bene creare un menu settimanale equilibrato che includa pietanze forti e strutturate, senza eccedere nei condimenti. Rivolgersi ad una nutrizionista è il modo migliore per riuscire a sfruttare al meglio le proprietà dei cibi di stagione senza rinunciare alla forma fisica. A differenza del fai da te, intraprendere un percorso personalizzato con una nutrizionista di esperienza permetterà di evitare un alimentazione che rallenta il metabolismo e a volte rischia di far perdere non tanto grasso quanto le sostenze nutritive di cui l’organismo ha bisogno per funzionare correttamente.

Prenota un appuntamento con la nostra biologa nutrizionista la Dott.ssa Valentina Di Mattei, e scopri qual è il piano alimentare adatto a te.