Logo del 2Effe Medica Center, il Poliambulatorio di Roma San Pietro 2Effe Medical Center
Poliambulatorio Roma

“Amo il mio grasso. Mi tiene caldo, mi tiene compagnia e mi tiene su i pantaloni”. Così sembra aver detto un noto attore statunitense e forse in molti condividono questa idea del grasso amico. Per altri invece il grasso è un nemico da eliminare senza pietà. Tu a che categoria appartieni? Quanto conta davvero la massa grassa per tua salute e la tua forma fisica?

Massa grassa: un bene o un male?

Molti per tener d’occhio la propria forma fisica si limitano a monitorare la massa grassa visibile e il peso sulla bilancia. Ma non sempre il grasso appare davvero grasso e non sempre il grasso è una cosa negativa. Al contrario, una composizione corporea con una percentuale di massa grassa troppo bassa può implicare rischi per la salute tanto quanto una composizione corporea con una percentuale di massa grassa troppo alta. Sovrappeso o sottopeso sono entrambe condizioni nelle quali si può incorrere nel rischio di problemi più o meno gravi per la salute. Il problema non è il grasso, ma il grasso in eccesso e il peso ideale e buona forma fisica dipendono da una percentuale equilibrata degli elementi che determinano la composizione corporea.

Composizione Corporea: cos’è e come si calcola

La composizione corporea non è altro che il rapporto tra massa grassa, massa magra, acqua corporea e tutti gli altri elementi che compongono il nostro corpo (ossa, organi, ecc). Grazie all’analisi di questo rapporto è possibile di avere una visione più realistica della condizione fisica di un individuo piuttosto che considerare solo il rapporto tra peso e altezza. Il rapporto tra massa grassa e massa magra permette di vedere oltre l’apparenza fisica e rilevare dati più affidabili sullo stato di salute del corpo.

Per calcolare tale rapporto è bene affidarsi ad una figura professionale specializzata, come un biologo nutrizionista che potrà fornire una valutazione affidabile tramite esame impedenziometrico. Navigando tra siti vari, si posso trovare molti modi alternativi per misurare la massa grassa a casa. Ma in ogni caso, anche una volta misurata con il fai da te, sarà necessario rivolgersi ad un esperto di salute alimentare per comprendere i dati raccolti e determinare se la percentuale di massa grassa è nella norma oppure no.

Percentuale massa grassa: quando è un rischio per la salute

Stai ancora decidendo se considerare il grasso un amico o un nemico? Conoscere i casi in cui una percentuale di massa grassa costituisce un rischio per la salute ti aiuterà a decidere. Prima cosa da sapere è che con il termine grasso corporeo ci si riferisce al tessuto adiposo che ricopre un’importante ruolo per il funzionamento del corpo. Il cosiddetto “grasso di deposito” protegge gli organi e le ossa e rappresenta la principale riserva di  energia dell’organismo. Il tessuto adiposo contribuisce anche a regolare la temperatura interna e influisce in modo importante sul metabolismo.

L’aumento del tessuto adiposo può essere dovuto ad un eccessivo apporto energetico. Se tale aumento causa grasso in eccesso, esso non viene più immagazzinato in cellule grasse sensibili all’insulina e ci saranno problemi per la salute. Un’insufficiente presenza di grasso corporeo invece costringe il corpo ad attingere nutrienti dai muscoli la cui massa andrà a ridursi aumentando i il rischio di infortuni e comportando anche in questo caso problemi per la salute.

Grazie ad una visita nutrizionale potrai non solo comprendere se le percentuali di grasso corporeo e muscoli sono nella norma. Ma soprattutto potrai ricevere indicazioni su come rientrare nei parametri consigliati intervenendo in modo mirato sulle abitudini alimentari.

Una figura professionale saprà creare un piano alimentare personalizzato che tiene conto di sesso, età, livello di attività fisica svolta, eventuali patologie e altri fattori fondamentali. Prenota il tuo controllo da una nutrizionista di fiducia e scopri se hai troppo o poco grasso a tenerti compagnia.

visita nutrizionista roma comprensiva di esame impedenziometrico a 100€

visita nutrizionista comprensiva di esame impedenziometrico